Alessandro Benetton: Brewdog, una storia imprenditoriale di successo

#UnCaffèConAlessandro fa un viaggio in Gran Bretagna. Alessandro Benetton, attraverso la sua rubrica video, racconta un esempio di successo tratto dal mondo dell'impresa: la storia di Brewdog. Un'azienda che da piccolo birrificio artigianale è cresciuta fino a diventare un fenomeno mondiale, sfruttando la crescita del trend della birra di qualità, una vera e propria rivoluzione per il mondo del food and beverage. La storica Punk Ipa, la prima birra firmata Brewdog, ambrata e dal nome provocatorio, porta con sé una storia particolare che risale al 2007 nella cittadina di Fraserburgh (Scozia), affacciata sul Mare del Nord. Due ragazzi poco più che ventenni, uniti dalla passione e dalla voglia di proporre al pubblico qualcosa di innovativo, affittarono un edificio, ottenuto con finanziamenti bancari, e iniziarono a produrre birre in piccoli lotti per venderle nei mercati locali. Un anno dopo arrivarono i primi successi e grazie all'ulteriore supporto da parte della banca riuscirono ad apportare alcune migliorie ai loro prodotti con l'acquisto di un'imbottigliatrice automatica. Alessandro Benetton racconta che i due ragazzi, dopo l'entusiasmo iniziale, andarono in contro alle classiche difficoltà che una startup deve essere in grado di fronteggiare: la mancanza di capitale e di risorse. Non si persero d'animo e cercarono una soluzione alternativa per rialzarsi, svincolandosi dalle banche: il crowdfunding. Come spiega l'imprenditore fondatore della società 21 Invest, si tratta di un sistema collettivo per raccogliere capitale da destinare a progetti di espansione sul mercato. Un'operazione chiamata "Equity for Punks" che ha raccolto una cifra di 19 milioni, inferiore alle aspettative, ma tra le più alte nella storia del crowdfunding. Non essendo Brewdog una società quotata in borsa, i titoli non potevano essere scambiati e, per scelta, gli utili non sono stati redistribuiti ma reinvestiti in azienda. Tuttavia, avendo raggiunto un successo straordinario che ha portato all'apertura di locali in tutto il mondo, a fronte dell'investimento Brewdog offriva un pacchetto vantaggi a base di sconti e convenzioni. Alessandro Benetton ha sottolineato il coraggio degli imprenditori, che non si sono fermati ai primi ostacoli e l'importanza del coinvolgimento del pubblico che ha permesso all'azienda di evolversi fino a conquistare grosse fette del mercato nazionale e internazionale. Sarà il business model del futuro?

Per visualizzare il video completo:
https://www.youtube.com/watch?v=i284AjnXfX4

Fonte Alessandro Benetton: Brewdog, una storia imprenditoriale di successo su Economia e Finanza Notizie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11 + otto =