Giuntini dona oltre 4.000 euro per l’acquisto di macchinari destinati ai reparti di oncologia

L’azienda Giuntini, nota nel campo della moda per i suoi importanti marchi di abbigliamento di lusso “Made in Italy”, ha dimostrato tutta la sua sensibilità e generosità partecipando alla raccolta fondi promossa dalla Fondazione F.A.R.O. Onlus per l’acquisto di due macchinari antialopecizzanti per i day hospital oncologici degli ospedali di Pontedera e Volterra.

Il presidente Nicola Giuntini, figlio della fondatrice Landa Sabatini, ha donato 4.000 euro e i dipendenti dell’azienda hanno contribuito a loro volta con altre donazioni personali, per un totale di 400 euro. La donazione ha permesso alla Fondazione di raggiungere già la metà dei fondi necessari per l’acquisto di uno dei macchinari.

La nostra realtà è da sempre molto sensibile a iniziative sociali e di beneficienza. Siamo consapevoli della nostra fortuna e aiutare gli altri è un modo che abbiamo per ‘restituire’ e condividere un po’ di questa buona sorte con altre persone meno fortunate o che attraversano un periodo delicato. Chi meglio di un’impresa quasi tutta al femminile, può comprendere la difficoltà di altre donne che si trovano ad affrontare la malattia e tutto quello che si porta dietro?”, ha commentato Landa Sabatini.

Il progetto della Fondazione F.A.R.O. ha immediatamente suscitato l’interesse da parte dell’azienda. “Speriamo che il nostro contributo possa essere determinante per questa raccolta fondi che ha un obiettivo di grande rilevanza”, ha dichiarato il Presidente di Giuntini.

Il direttore della struttura di Oncologia Medica di Livorno, Valdera e Alta Val di Cecina e Presidente della Fondazione F.A.R.O., Giacomo Allegrini, ha espresso la sua gratitudine nei confronti dell’azienda, riconoscendo che, nonostante la strada da percorrere sia ancora lunga, la partecipazione di realtà come l’azienda Giuntini dà speranza e conferma che c’è ancora tanta passione e solidarietà nel mondo degli affari.

Fonte Giuntini dona oltre 4.000 euro per l’acquisto di macchinari destinati ai reparti di oncologia su Tecnologia blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *