Hermès, Francesca di Carrobio: l’eccellenza senza compromessi

Intervista all'AD di Hermes Italia Francesca di Carrobbio

L’azienda di moda di lusso francese Hermès ha continuato la sua ascesa trionfante nonostante il rallentamento generale del settore. Il fatturato del terzo trimestre del 2023 di 3,365 miliardi di euro, in crescita del 7,3% su base annua, è solo uno dei segni tangibili del successo inarrestabile della maison guidata da Axel Dumas. Ma qual è la ricetta di Hermès per il successo? Un’intervista esclusiva con Francesca di Carrobio, Amministratore Delegato di Hermès Italia e Direttrice Generale di Hermès Grecia, svela i segreti dietro l’iconico brand.

Il Presidente Jean-Louis Dumas è stato il punto di partenza di Hermès verso l’eccellenza. La sua visione a 360 gradi ha plasmato ogni aspetto dell’azienda, da direttore artistico a direttore commerciale, influenzando anche la produzione stessa. L’intervista rivela che Jean-Louis Dumas rappresentava una figura quasi “padre spirituale”, e la sua eredità continua a guidare l’azienda verso nuovi orizzonti.

I valori fondamentali di Hermès – l’eccellenza senza compromessi, la creatività collettiva e l’attenzione alla forma e allo stile elegante francese – sono la base del successo continuo. L’azienda, attraverso le parole di Francesca di Carrobio, traspare come un luogo in cui i valori etici e il rispetto delle persone risultano essere fondamentali. Un approccio che si riflette anche nella sua cultura aziendale.

Hermès è più di un marchio di lusso, è un custode di storie. Il processo creativo è un’epopea di ricerca, documentazione e dedizione. Un foulard, ad esempio, non è solo un capo di abbigliamento, spiega l’AD, è il risultato di due anni di lavoro meticoloso che abbraccia la tradizione e l’innovazione. Tale approccio, fortemente legato all’artigianato, si trasmette attraverso le generazioni.

L’azienda viene descritta come una sorta di comunità. L’assegnazione gratuita di azioni ai dipendenti è una testimonianza del desiderio di coinvolgerli nel progetto aziendale. I clienti non sono solo acquirenti, ma parte integrante della comunità Hermès. Questo legame con i clienti si traduce in relazioni durature, con ogni cliente che porta con sé una storia unica.

Nel corso dell’intervista, Francesca di Carrobio ha evidenziato il ruolo spesso sottovalutato dei venditori. Oltre a essere veri professionisti, sono anche ambasciatori del marchio, con un ruolo attivo nella selezione delle collezioni da offrire ai clienti. Hermès si trova di fronte alla sfida di garantire un adeguato ricambio generazionale e di affrontare la carenza di manager nel settore del retail.

La maison francese sembra affrontare il futuro con una combinazione di tradizione e innovazione. Investendo in formazione, collaborando con le università e promuovendo l’importanza di un lavoro riconosciuto e ben retribuito, l’azienda sta cercando di assicurare la continuità della sua eredità. La sua presenza globale, con 11 negozi in Italia, uno in Grecia e circa 300 nel mondo, testimonia il suo impegno a crescere insieme alla sua comunità di clienti. In un mondo in cui la manifattura artigianale e il legame con i clienti sono spesso sopraffatti dalla produzione di massa, Hermès continua a distinguersi come un faro di eccellenza nel mondo del lusso.

Fonte: Hermès, Francesca di Carrobio: l’eccellenza senza compromessi su TOP MANAGER ONLINE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *