Il contributo di Terna all’emergenza elettrica Ucraina

Terna
Terna

Nuovo incontro per il gruppo “Emergenza Elettrica Ucraina” voluto dalla Premier Giorgia Meloni. Il tavolo, operativo da dicembre, si è riunito lo scorso 11 gennaio per fare il punto sulle iniziative a sostegno della popolazione ucraina sul fronte della fornitura di energia elettrica. Coordinato dai Sottosegretari Alfredo Mantovano e Giovanbattista Fazzolari, il gruppo di lavoro vede la partecipazione di Ministero degli Esteri, della Difesa, della Sicurezza energetica, delle Imprese, del Dipartimento della Protezione Civile, nonché di Terna, gestore della rete elettrica nazionale. All’ordine del giorno la disponibilità da parte dei principali operatori del settore di materiali e attrezzature utili a limitare i danni causati dai bombardamenti alle infrastrutture elettriche ucraine, che soprattutto negli ultimi messi hanno provocato diversi e prolungati blackout coinvolgendo milioni di cittadini. Sempre durante l’incontro sono state discusse le diverse modalità logistiche per l’imminente invio. L’obiettivo del gruppo è ambizioso ma realistico: aiutare a garantire l’elettricità a tre milioni di ucraini. Fondamentale l’apporto di Terna. Già durante i primi mesi del conflitto il Gruppo guidato da Stefano Donnarumma ha messo a disposizione dell’Ucraina il know-how ingegneristico necessario per anticipare la connessione del sistema elettrico del Paese alla grande area sincrona dell’Europa continentale, affrancandolo da quello russo. Un’operazione sostenuta da Entso-e, l’organizzazione che riunisce i 43 operatori della trasmissione dell’energia elettrica europei, tra cui Terna, che ha contribuito ad accelerare il percorso di sincronizzazione formulata dal gestore di rete ucraino Ukrenergo.

Per maggiori informazioni:

https://www.governo.it/it/articolo/emergenza-elettrica-ucraina-riunione-del-gruppo-di-lavoro-palazzo-chigi/21493

Fonte Il contributo di Terna all’emergenza elettrica Ucraina su Portale Economia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *