Luigi Ferraris: Terna entra nel Gender Equality Index

terna

Nuovo importante riconoscimento internazionale per Terna. Dopo l’inclusione negli indici Dow Jones Sustainability (in cui è prima nella categoria Electric Utilities per il 2018), Euronext e FTSE4Good, STOXX ESG, STOXX Low Carbon, ECPI, Ethibel Sustainability, MSCI, United Nations Global Compact, la società italiana della rete elettrica amministrata da Luigi Ferraris entra per la prima volta anche nel GEI – Gender Equality Index, indice internazionale a cura di Bloomberg che valuta le performance aziendali in termini di parità di genere e trasparenza nella rendicontazione pubblica.

Il Gruppo, dal 2017 sotto la guida dell’Amministratore Delegato e Direttore Generale, Luigi Ferraris, rappresenta l’unica società italiana del settore elettrico ad aver ottenuto il riconoscimento. Da una base di partenza di circa novemila società quotate sui mercati internazionali, Bloomberg è arrivata a una selezione di 230, di cui 3 italiane, tra cui, appunto, Terna.
Il Gruppo che fa capo a Luigi Ferraris, in particolare, è stato premiato per il proprio impegno nella rendicontazione e nella capacità di disclosure dei propri dati. In ottemperanza al proprio Codice Etico, Terna monitora costantemente i principali indicatori di gender equality suggeriti dagli standard Gri-Global Reporting, assieme a una serie di parametri gestionali finalizzati ad assicurare la parità di trattamento tra uomini e donne.

Per maggiori dettagli:
https://www.repubblica.it/economia/rapporti/energitalia/storie/2019/01/17/news/parita_di_genere_terna_inclusa_nell_indice_internazionale_gei-216792122/

Fonte: Luigi Ferraris: Terna entra nel Gender Equality Index su Energia e Ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici − 12 =