“Perdi il vizio di perdere le cose”: Apple lancia i nuovi AirTag per localizzare gli oggetti personali

La casa di Cupertino ha lanciato un nuovo dispositivol’AirTag è stato ideato e progettato per permettere ai clienti Apple di non perdere mai di vista gli oggetti personali.

Si tratta di una sorta di portachiavi con un diametro di 31,9 millimetri e uno spessore di 8 millimetri che può essere agganciato al mazzo di chiavi, al portafoglio, alla borsa o allo zaino per localizzarli ovunque si trovino. Attraverso il Bluetooth è possibile abbinare fino a 16 AirTag al proprio dispositivo Apple.  

Tracciare i nostri oggetti è molto semplice: è sufficiente aprire l’App “Dov’è”, nella quale sarà presente il nuovo pannello “Oggetti”, e selezionare l’AirTag da localizzare. Dopodiché, la tecnologia Ultra WideBand che utilizza impulsi di energia e radiofrequenza, ci fornisce indicazioni precise per guidarci verso il punto esatto; la bussola digitale ci comunica la direzione e la distanza e ancora, l’altoparlante integrato nell’AirTag emette un suono per facilitare il tracciamento 

Nel caso in cui i nostri AirTag si trovino lontano e fuori dalla portata del Bluetooth è possibile sfruttare la rete di device Apple – formata da centinaia di milioni di dispositivi – per ritrovare i nostri oggetti. L’AirTag invia un segnale Bluetooth all’iPhone, iPad o Mac (della rete “Dov’è”) più vicino, quest’ultimo trasmette la posizione all’iCloud e quindi una volta aperta lApp “Dov’è”, verrà aggiornata la posizione del nostro oggetto sulla mappa.  

Se invece perdiamo l’AirTag, Apple offre ai suoi clienti la possibilità di impostare la “modalità smarrito”, aggiungendo anche il numero di telefono e un messaggio da far comparire sui dispositivi Apple che si trovano nei paraggi.  

La comunicazione tra l’AirTag e i dispositivi Apple sfrutta la crittografia end-to-end e assicura privacy e sicurezza: “Solo tu puoi vedere dov’è il tuo AirTag, che non memorizza i tuoi dati né la tua cronologia di localizzazione. Non solo: i dispositivi che rilevano e trasmettono la posizione del tuo AirTag lo fanno in forma anonima e criptata. Quindi neanche Apple sa dove si trova il tuo AirTag o conosce l’identità dei dispositivi che ti aiutano a trovarlo”. 

I nuovi dispositivi, appartenenti alla categorie del tracciamento oggetti, sono resistenti all’acqua e possono essere personalizzati con un’incisione (come le iniziali o emoji). 

Per utilizzare gli AirTag è necessario l’aggiornamento a iOS 14.5 e la funzione “Posizione precisa” è compatibile con: iPhone 11iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro MaxiPhone 12 e iPhone 12 miniiPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max che sono provvisti del chip Ultra WideBand U1. 

Fonte “Perdi il vizio di perdere le cose”: Apple lancia i nuovi AirTag per localizzare gli oggetti personali su Tecnologia blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − 14 =