Pronto soccorso a domicilio per Covid-19: l’iniziativa di ICS Maugeri Spa, San Matteo e Università di Pavia

Una delle problematiche principali causate dagli effetti della pandemia è il sovraffollamento degli ospedali. Oggi, in piena seconda ondata, gli istituti sanitari, già in difficoltà, rischiano il collasso. Ecco perché a Pavia ICS Maugeri Spa, San Matteo e Università di Pavia hanno dato vita insieme all’azienda Santer Reply al progetto Alfabeto (All Faster BEtter together): una équipe di pronto soccorso a domicilio dedicata esclusivamente ai malati di Covid-19. L’iniziativa nasce all’insegna della tecnologia avanzata: sarà infatti l’IA (intelligenza artificiale) a fare da fulcro tra ospedali e i medici che compongono l’equipe d’emergenza. Equipe che secondo i piani saranno formate dalle 5 alle 10 unità, tra le quali un radiologo, un sanitario e un autista. La squadra sarà provvista anche di un apparecchio radiografico portatile per diagnostica domiciliare. Dunque, al posto di recarsi nei pronto soccorso degli ospedali, i pazienti verranno assistiti a domicilio con la garanzia di una diagnosi certa e veloce. Per chiedere l’intervento, sarà disponibile un numero di telefono dedicato. Per l’avvio ufficiale del progetto, concluso grazie a finanziamenti regionali, si attendono personale e attrezzature, ma nelle prossime settimane sono già stati programmati incontri tra i progettisti ICS Maugeri Spa, San Matteo e Università e Ats, Asst per coinvolgere anche laboratori radiologici del territorio.

Per maggiori informazioni:
https://laprovinciapavese.gelocal.it/pavia/cronaca/2020/11/01/news/il-pronto-soccorso-covid-a-domicilio-per-scongiurare-l-assalto-agli-ospedali-1.39490012

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × 3 =