Renato Mazzoncini (A2A) a “Feuromed”: Sud Italia è centrale nella transizione energetica

Renato Mazzoncini

Nell’attuale scenario geopolitico il Sud Italia è diventato, grazie alla sua posizione strategica al centro del Mediterraneo   un hub energetico, una condizione che può generare grandi vantaggi dal punto di vista industriale e dello sviluppo. A ribadirlo è Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di A2A, intervenuto durante la prima edizione di “Feuromed – Festival Euromediterraneo dell’Economia”, tenutasi il 17 e 18 marzo a Napoli e organizzata dal “Quotidiano del Sud” in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea e del Parlamento Europeo.

“Un festival che mettendo insieme mondi come l’energia, l’industria e il mare cerca di dare una visione integrata delle opportunità per il Sud”, ha evidenziato Renato Mazzoncini a margine dell’evento, ponendo in risalto come “oggi il Sud sia diventato un hub energetico, perché i flussi del gas russo sono stati sostituiti da quelli provenienti dall’Algeria e dalla Libia, ma soprattutto perché le fonti rinnovabili si stanno sviluppando soprattutto qui”.

Come emerso nel corso dell’evento, le dinamiche internazionali sopraggiunte negli ultimi anni hanno modificato lo scenario geopolitico europeo e mondiale creando nuove opportunità per l’Italia e, nel caso specifico del settore energetico, nuove occasioni di crescita per le regioni meridionali. Fondamentale, pertanto, “ricostruire un’idea di industria nel Sud Italia e quindi di sviluppo”, ha dichiarato Renato Mazzoncini nel suo intervento. A tale scopo è importante  che i meccanismi di realizzazione delle opere siano agili e che si favorisca una maggiore consapevolezza da parte delle comunità  coinvolte: “Qualunque infrastruttura si voglia fare in Italia è ostacolata dal punto di vista dell’accettazione da parte dei territori, ma sembra che questi temi si stiano superando”, così l’AD e DG di A2A, che ha sottolineato come la Life Company sia “presente in tutte le regioni del Sud, sia in termini di progetti sulle rinnovabili, in Puglia, Calabria, Sicilia, Sardegna, Basilicata, sia nel settore dei rifiuti. Oggi siamo a Napoli: il grande termovalorizzatore è gestito da noi. L’impegno per la transizione ecologia del Paese per noi è trasversale

Per visualizzare l’intervista completa:

https://www.ilgiornaleditalia.it/video/mondo-imprese/465909/mazzoncini-a2a-sud-con-guerra-hub-energetico-puntiamo-su-rinnovabili-acqua-e-rifiuti-rinnovo-no-comment.html

Fonte: Renato Mazzoncini (A2A) a “Feuromed”: Sud Italia è centrale nella transizione energetica su Energia e Ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *