Terna, il nuovo Piano del Gruppo guidato da Stefano Donnarumma punta su digitalizzazione e innovazione

Nei prossimi cinque anni la rete elettrica italiana avrà tutte le carte in regola per una gestione in totale sicurezza e di conseguenza una maggiore efficienza. Si tratta di uno degli obiettivi principali della strategia di Terna, contenuti nel Piano Industriale da 8,9 miliardi presentato recentemente dall’Amministratore Delegato e Direttore Generale Stefano Donnarumma. Per raggiungerlo, il Gruppo ha deciso di destinare 900 milioni di euro all’innovazione: "Le nuove tecnologie e la digitalizzazione – si legge nella nota ufficiale riguardante il Piano – avranno per Terna una sempre maggiore importanza, assumendo via via un ruolo ancor più centrale, perché ormai questi elementi sono imprescindibili per abilitare la transizione energetica a beneficio di tutto il sistema". Nello specifico, il gestore della rete elettrica si muoverà lungo due direttive. La prima nasce per trovare soluzioni adatte a migliorare l’esercizio degli asset e allo stesso tempo diminuire l’impatto ambientale. La seconda riguarda invece l’introduzione di innovativi sistemi di sensoristica, monitoraggio e diagnostica che verranno installati per aumentare la sicurezza sia della rete che dei territori. Attraverso una raccolta dati in tempo reale, la società guidata da Stefano Donnarumma avrà quindi a disposizione informazioni utili, come ad esempio le condizioni climatiche esistenti, grazie alle quali da un lato sarà possibile rendere maggiormente flessibile il sistema, dall’altro verrà potenziata la capacità di predire situazioni d’emergenza.

Per maggiori informazioni:
https://www.ilsole24ore.com/art/terna-cosi-rete-elettrica-diventa-intelligente-prevenire-emergenze-ADtIPI9

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20 + dieci =