Trasformazione digitale nelle telco e nel mondo del lavoro: la riflessione di Giovanni Lo Storto

Trasformazione digitale nelle telco e nel mondo del lavoro: la riflessione di Giovanni Lo Storto

Una “cassetta degli attrezzi” per alimentare quel ricambio generazionale e culturale necessario in diversi ambiti dell’economia italiana. In particolare, nei settori ad alto tasso di trasformazione e innovazione, come quelli legati alle telecomunicazioni e alla tecnologia.
L’appello giunge da più fronti e unisce il mondo industriale con quello accademico: “L’accelerazione tecnologica causata dalla pandemia ha generato una trasformazione senza precedenti del mondo delle professioni”, sottolinea Giovanni Lo Storto, Direttore Generale dell’Università Luiss Guido Carli. La considerazione si inserisce nel recente quadro fornito da Asstel, Associazione di categoria che rappresenta la filiera delle telecomunicazioni: il settore sta invecchiando e ha bisogno di nuove competenze, figure giovani e formazione permanente. Oltre 1 miliardo di euro è la somma necessaria, da qui al 2025, per il ricambio generazionale del comparto, come segnalato dalla Direttrice di Asstel, Laura Di Raimondo.
La centralità delle competenze digitali è il punto focale evidenziato più volte da Giovanni Lo Storto in merito alle esigenze del mondo professionale. “Secondo il rapporto ‘The future of Jobs’ del World Economic Forum”, spiega il Direttore Generale della Luiss, “entro il 2025 potrebbero emergere 97 milioni di nuovi posti di lavoro a livello globale”: ciò, prosegue, all’interno di “un next normal in cui il digitale rappresenterà sempre più un driver di crescita inclusiva e di sviluppo economico e sociale, tra cui lo sbarco della connettività 5G”. Dal settore industriale e dal mondo accademico è pertanto unanime l’istanza affinché le competenze digitali siano centrali nelle politiche legate alla ripartenza economica e culturale del Paese. Una trasformazione che è necessario guidare e non subire: per far questo, conclude Giovanni Lo Storto, “è fondamentale investire nelle digital skills, soprattutto dei giovani”.

Per maggiori informazioni:
https://www.ilsole24ore.com/art/asstel-serve-oltre-miliardo-euro-formazione-e-ricambio-generazionale-telco-AE7RQHM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − 4 =