Luigi Ferraris: Terna porta a Torino il primo Innovation Hub d’Italia

Torino vola sulle ali dell’innovazione. Terna ha portato il primo degli Innovation Hub nel capoluogo Piemontese: una realtà virtuale, un laboratorio nel quale si intrecciano risorse per l’innovazione e contaminazione di idee con il mondo accademico, centri di ricerca e imprese. Inaugurato il 9 aprile presso la sede torinese di Terna, alla presenza del Sindaco Chiara Appendino, dell’Amministratore Delegato Luigi Ferraris e della Presidente Catia Bastioli, l’Innovation Hub sarà dedicato all’Internet of Things, con particolare attenzione ai satelliti, robot, droni e alla sensoristica avanzata. Si tratta di un progetto che la società intende portare avanti in altre città d’Italia e che si inserisce perfettamente nel percorso d’innovazione e di digitalizzazione a livello nazionale per il quale Terna investirà oltre 700 milioni di euro nei prossimi 5 anni. L’obiettivo della società guidata da Luigi Ferraris è quello di stimolare la creazione e lo sviluppo di idee innovative per i nuovi trend tecnologici. A tal proposito, i progetti avviati saranno a cura di gruppi di lavoro eterogenei per provenienza e competenze e favoriranno la diffusione della cultura dell’innovazione e di soluzioni industriali tali da poter essere implementate su larga scala. Orgoglioso, Luigi Ferraris in occasione del taglio ufficiale del nastro ha dichiarato: “Sarà il primo di 8 Innovation hub che abbiamo intenzione di fare su tutto il territorio italiano ed è focalizzato sulla condivisione dell’innovazione applicata alla nostra attività core, quindi alle nostre reti“. Soddisfatta anche il sindaco di Torino Appendino, che si è detta piuttosto entusiasta del fatto che Terna abbia creduto nella comunità ma soprattutto nelle start-up, nelle imprese e nelle Università del territorio, in modo da poter creare nuove opportunità di sviluppo e lavoro attraverso l’Innovation Hub.

Fonte Luigi Ferraris: Terna porta a Torino il primo Innovation Hub d’Italia su Tecnologia blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × quattro =