“La Stampa” intervista Luigi Ferraris: “Il piano di Terna è importante in vista di un obiettivo strategico per l’Italia”

 

In occasione dell’inaugurazione dell’Innovation Hub di Torino, Luigi Ferraris ha rilasciato un’intervista al quotidiano La Stampa nella quale si è soffermato prevalentemente sul piano di Terna per i prossimi cinque anni. Dopo una parentesi iniziale in cui l’Amministratore Delegato e Direttore Generale del Gruppo ha raccontato le peculiarità dei laboratori, focalizzati sull’Internet of things, il centro della discussione è diventato il programma di investimenti, fondamentale per l’adeguamento della rete al processo di decarbonizzazione del sistema energetico nazionale. “Terna investirà 6,2 miliardi nei prossimi 5 anni” e di questi “700 milioni andranno alla digitalizzazione“. Una prospettiva inevitabile in uno scenario in cui sono cambiate le fonti e, di conseguenza, è necessario integrare le rinnovabili nella rete. Secondo Luigi Ferraris, in vista di una progressiva decarbonizzazione che segua gli accordi per il 2030, è fondamentale la strutturazione di un modello algoritmico per gestire tutti gli impianti. È un mercato dell’energia completamente nuovo quello che si prospetta nei prossimi anni e Terna è pronta a spingere in vista di un obiettivo strategico per l’Italia: “Il piano di 6,2 miliardi di investimenti comporta la creazione di 15mila posti di lavoro qualificati e ha grandi ricadute sui territori“, ha concluso infatti il manager alla guida del Gruppo.

Fonte: “La Stampa” intervista Luigi Ferraris: “Il piano di Terna è importante in vista di un obiettivo strategico per l’Italia” su Energia e Ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici − 13 =