Pendolari tracciati grazie al WiFi: così la metropolitana di Londra evita gli affollamenti

Da oggi pendolari della Tube di Londra si trasformeranno da semplici viaggiatori a generatori di dati, offrendo in tempo reale informazioni utili sullo stato di servizio della più antica metropolitana del mondo, datata 1863. Senza però rinunciare alla privacy. La Transport for London (TfL), l’azienda che gestisce i trasporti pubblici della capitale inglese, utilizzerà le antenne WiFi all’interno dell’underground e i cellulari dei pendolari per tracciare con più precisione gli spostamenti di migliaia di passeggeri che ogni giorno viaggiano nella rete sotterranea della City, offrendo informazioni fondamentali per evitare situazioni di sovraffollamento e inutili attese. Il nuovo sistema aiuterà gli utenti ad evitare i nodi nella rush hour perché il ritorno a casa non diventi un’odissea

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 + venti =