Poliambulanza, Alessandro Azzi tra i protagonisti dell’evento di presentazione del Bilancio Sociale

“C’è una comune matrice, ispirazione, tra l’impegno non profit sul fronte sanitario di Poliambulanza e quello delle banche cooperative mutualistiche”: a dichiararlo Alessandro Azzi, alla guida della Federazione Lombarda delle Banche di Credito Cooperativo. Presidente dell’associazione dal 1991, l’avvocato è stato uno dei relatori dell’evento di presentazione del Bilancio Sociale 2020 della Fondazione bresciana. Un anno profondamente segnato dalla pandemia: nella sola struttura di via Bissolati, cornice dell’evento, fino ad oggi sono stati circa 5.000 i ricoveri causati dal Coronavirus. Un fenomeno che ha portato ad una profonda revisione dell’ospedale, da oltre cento anni punto di riferimento per la Sanità lombarda e non. È stato infatti necessario quadruplicare i letti in terapia intensiva e ricavare oltre 400 letti Covid. Senza contare percorsi differenziati, procedure per i tamponi, formazione e, ovviamente, continuare con gli interventi più urgenti e senza mai interrompere il punto nascita. Investimenti non programmati per circa 11 milioni di euro, sostenuti soprattutto grazie all’aumento delle donazioni da parte di istituzioni, enti e pazienti, che hanno riconosciuto il valore e gli effetti degli sforzi sostenuti dall’ospedale non profit. Secondo Alessandro Azzi, le BCC Lombarde e la Fondazione sono dunque realtà simili proprio per il contributo apportato alla crescita delle comunità. Anche per le banche di credito cooperativo della regione il 2020 è stato un anno complesso, ha ricordato il Presidente in più di un’occasione. E anche in questo caso, considerato l’incremento di volumi e delle quote di mercato registrato, la risposta nei confronti dell’impegno dimostrato dagli istituti lombardi durante l’emergenza sanitaria è stata più che positiva.

Fonte Poliambulanza, Alessandro Azzi tra i protagonisti dell’evento di presentazione del Bilancio Sociale su Cultura360.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 3 =