Satispay è il nuovo unicorno italiano, Attilio Mazzilli coinvolto nel round da 320 milioni

Con 320 milioni di euro raccolti, Satispay diventa il nuovo unicorno italiano: la fintech partenopea nel settore dei mobile payment ha recentemente chiuso un round di serie D portando la raccolta di investimenti a un totale di 450 milioni di euro. La scale-up ha quindi superato la valutazione di un miliardo di euro. Tra i professionisti coinvolti nell’operazione anche Attilio Mazzilli, Partner della global law firm Orrick.

Il round ha visto l’ingresso della società di venture capital americana Addition nel capitale di Satispay. In qualità di azionisti, hanno partecipato all’operazione anche Greyhound Capital, Coatue, Lightrock, Block (già Square), Tencent e Mediolanum Gestione Fondi.

Cleary Gottlieb ha assistito Satispay, mentre la società Addition si è rivolta allo studio americano Gunderson Dettmer Stough Villeneuve Franklin & Hachigian, a BonelliErede e a Van Campen Liem per i profili di diritto lussemburghese. Per quanto riguarda gli azionisti, Greyhound Capital è stata assistita da Eversheds Sutherland, Block è stata invece assistita da Latham & Watkins, mentre Tencent da Baker McKenzie. Coatue e Lightrock sono infine state assistite da Orrick con un team composto anche dal partner Attilio Mazzilli, responsabile del Technology Companies Group. Lo studio Ricci e Radaelli Notai Associati ha invece seguito gli aspetti notarili dell’intera operazione.

Per maggiori informazioni:

https://legalcommunity.it/tutti-gli-avvocati-nel-round-da-320-milioni-per-satispay/

The post Satispay è il nuovo unicorno italiano, Attilio Mazzilli coinvolto nel round da 320 milioni first appeared on Original Contents.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5 × cinque =